RACCOLTA PORTA A PORTA DI RIFIUTI A MORCIANO DI ROMAGNA

La vista del paese dal parco Bigi.

La vista di Morciano di Romagna (Rimini) dalla zona collinare di parco Bigi.

CONDIVIDI

- - -

Per quando riguarda il programma della raccolta differenziata dei rifiuti urbani avviata nel 2010 dall’amministrazione Battazza con la promessa di abbassare la relativa tassa, i residenti hanno risposto positivamente all’appello degli amministratori. Nel 2017, la raccolta differenziata ha raggiunto il 64%. Invece, la tassa sulla raccolta dei rifiuti urbani (TARI) non solo non è diminuita, ma ha continuato moderatamente ad aumentare ed ora ha subito un grosso aumento del 7,2%. La giunta Battazza perlomeno ha deliberato in questa materia una decisione saggia. Si pagavano la Tari a seconda del numero dei componenti di ogni famiglia. Sono le persone a produrre rifiuti e non i metri quadrati della casa!
L’amministrazione Ciotti, con la deliberazione consigliare del 27 marzo 2018 (N. 12 data 27/03/2018), fa un passo corretto nel decidere di iniziare dal 17 settembre 2018 la raccolta differenziata organica (lunedì e giovedì) ed indifferenziata (martedì) dei rifiuti. Due volte alla settimana per l’organico (liquido) sono decisamente poche; ce ne vorrebbero invece almeno tre, con il metodo diretto di “porta a porta” ed altre due decisioni discutibili.
Primo, come ha affermato il consigliere Mirco Ripa capogruppo della maggioranza e delegato all’ambiente ed alla sicurezza in quella seduta, poiché il 18% delle famiglie residenti a Morciano non è in grado di pagare la tassa comunale TARI per coprire il costo previsionale del servizio di 1.184.967 euro nell’anno 2018, si propone di aumentare la tassa del 7,2%. Questa delibera è stata approvata con il voto favorevole dei sette consiglieri presenti della maggioranza di centro destra, due voti contrari dei consiglieri del PD, ed il voto astenuto del consigliere del M5S.
Consultando il Bilancio di Previsione 2018 – 2020 del Comune di Morciano di Romagna, il Bilancio di Previsione – Entrate 2018 – 2020 e il Bilancio di Previsione – Uscite 2018 – 2020 pubblicati sul sito Internet ww2.gazzettaamministrativa.it , nel bilancio delle entrate non è possibile individuare la somma totale della riscossione della TARI nel 2017 né quelle di previsione di competenza e di cassa del 2018. Per quanto riguarda le voci di spesa per la raccolta dei rifiuti sono state riportate due cifre diverse da quella indicata nella delibera N. 12 del 27/03/2018. Nella colonna della previsione di cassa per il 2017 è stata pubblicata la cifra di 1.142.930, per il 2018 la somma prevista è di 963.396 euro, mentre nella delibera in oggetto la previsione delle spese per la raccolta dei rifiuti è di 1.184.967.
Pubblichiamo questi dati, della voce importante delle uscite del Bilancio (11,19% delle spese), per capire al lettore la favola della trasparenza dell’amministrazione comunale e le difficoltà oggettive del cittadino attivo che le racconta. Queste difficoltà diventano insuperabili se cerchiamo di capire qualche cosa del bilancio del padiglione fieristico, della Fiera di San Gregorio o degli impianti sportivi di Morciano.
I contribuenti morcianesi che con mille difficoltà hanno rispettato la legge e fatto il loro dovere, cioè il restante 82% della popolazione, dovrà pagare per coloro che non hanno pagato circa 90.000 euro in più per questo aumento. In altre parole 505 famiglie composte di 1.262 abitanti su un totale di 2.805 famiglie e 7.014 residenti (dati ISTAT al 31 dicembre 2016), non sono in grado di pagare la TARI e le restanti 2.300 famiglie dovranno coprire questo buco.
Questo fatto rivela che a causa delle scelte sbagliate delle passate amministrazioni comunali nel settore urbanistico, con un numero cosi elevato di famiglie a non essere solvibili neanche per le tasse comunali, Morciano di Romagna nei fatti è diventato un quartiere dormitorio della riviera. Per questa ragione i morcianesi non possono permettersi di abbassare il minimo della superficie dell’unità immobiliare a 28 metri quadri e cosi aumenta maggiormente la popolazione precaria del loro Comune. Senza una presenza attiva e vigilanza costante dei cittadini in Comune, in particolare quell’esercito di professionisti giovani e preparati che risiede a Morciano, si abbasserà sempre di più il livello della vivibilità della nostra città ed aumenterà la pressione fiscale.
Secondo, sono le persone che producono i rifiuti urbani da quando nascono (dai pannolini dei neonati ai pannoloni degli anziani) e non i metri quadrati dell’abitazione. Ed è ingiusto calcolare la tassa in base alla superficie dell’appartamento e non secondo il numero dei componenti della famiglia.

Hossein Fayaz Torshizi

Morciano di Romagna, 12 maggio 2018. info@fayaz.it

Licenza Creative Commons
RACCOLTA PORTA A PORTA DI RIFIUTI A MORCIANO DI ROMAGNA di Hossein Fayaz Torshizi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso http://www.hosseinfayaz.com/ed_contatto.htm.

OLD POSTS (ARCHIVIO)

Home Page  -    info@fayaz.it

 

ISCRIVITI
Fayaz rispetta la tua privacy. Non venderò né regalerò il tuo indirizzo e-mail. Sarà usato esclusivamente per la comunicazione da Hossein Fayaz Torshizi.


Scheda
Contenuto

CONDIVIDI

- - -

Autore Fayaz

PROFIILO DELL'AUTORE

Hossein Fayaz Torshizi è nato il 28 gennaio 1943 a Kashmar, Iran. Diplomato in agraria, nel giugno del 1962 presso il liceo agrario di Tabriz (Iran).
Dal novembre 1967 è in Italia per lo studio della lingua italiana nell’Università Italiana per gli Stranieri di Perugia e Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Perugia.
Nell’ottobre del 1970 ha iniziato i suoi studi umanistici nella libera Università degli Studi di Urbino, frequentando la Scuola Superiore di Giornalismo, ottenendo il 22 febbraio 1974 il Diploma di Cultura Professionale Giornalistica, con votazione 50/50 e Lode. Ha discusso la tesi: "considerazioni sugli scambi commerciali italo iraniani, con ampi riferimenti al petrolio", relatore Prof. Giancarlo Polidori docente di economia politica. Di seguito ha continuato i suoi studi umanistici nella Facoltà di Sociologia dell’Università di Urbino.
Hossein Fayaz dal 14 agosto 1981 con il decreto del Presidente della Repubblica Sandro Pertini è cittadino italiano.
Fayaz è un ex importatore diretto ed è un Perito Camerale e del Tribunale di Rimini di tappeti, tessuti ed arazzi.
Inoltre, è autore di numerosi libri ed articoli in lingua italiana e persiana (farsi).
Fayaz da decenni è impegnato nelle attività per la difesa dei diritti civili del cittadino e del suo ambiente di vita.
  Copyright: Hossein Fayaz  www.hosseinfayaz.com

Tariffe per la pubblicazione degli articoli scritti da Hossein Fayaz Torshizi

Il costo di ogni articolo di 1.600 battute per il web e le agenzie è di € 6,25, e per i quotidiani è di € 20,83.
Gli articoli di 1.800 battute per i piccoli periodici locali costano € 14,00, per i periodici USPI € 45,80 e per i settimanali € 67,00.
Gli articoli di 7.000 battute per i mensili costano € 250,00.
Gli articoli corredati con le foto hanno un costo maggiore del 30%.

Il pagamento può essere effettuato con uno dei sistemi sotto indicati:

  1. Tramite bonifico bancario sul conto corrente presso UniCredit Banca S.p.a., Agenzia di  Morciano di Romagna (Rimini), Via Roma, 31, codice IBAN: IT 19 R 02008 67930 000010498348, intestato a Fayaz Torshizi - Hossein (inviare la ricevuta del versamento come allegato Email indirizzato a info@fayaz.it).
  2.  Paesi Extraeuropei, BIC: UNCRITB1SQ0, ABI: 2008, codice CAB: 67930, Conto Corrente n. 10498348 intestato a Fayaz Torshizi - Hossein.
  3. Tramite pagamento sul conto corrente presso Pay Pal alLogo PayPal l'indirizzo email: info@fayaz.it.


    Per ottenere l’autorizzazione, contattare info@fayaz.it

    Reperire il materiale da questo sito per scopi commerciali senza il consenso scritto di Hossein Fayaz Torshizi è una violazione delle leggi nazionali ed internazionali in materia del diritto d’autore.

    Hossein Fayaz, author of numerous books and articles, burned in Iran, is a former businessman   how lives in Italy for over 50 years.   Copyright: Hossein Fayaz  www.hoisseinfayaz.com

    Reprinting material from this website without written consent from Hossein Fayaz is a violation of international copyright law. To secure permission, please contact  info@fayaz.it .

    © 2004 - 2018 Hossein Fayaz Torshizi www.hosseinfayaz.com, All Rights Reserved

    contatore visite dal 23 agosto 2018:

    contatore